lunedì 28 maggio 2018

Le dirette via E45 della 138.

All’interno delle nostre narrazioni trasportistiche abbiamo più volte descritto e/o definito la linea 138 del bacino di Forlì-Cesena come la principale che serve l’intera vallata del fiume Savio con un percorso che, in due tronconi, fornisce agli utenti la possibilità di muoversi sulla tratta Cesena – Bagno di Romagna – Balze di Verghereto.
Con il testo corrente vogliamo soffermarci su una delle particolarità che caratterizzano la parte bassa della 138 (Cesena – Bagno di Romagna) nelle giornate scolastiche, vale a dire la presenza di corse dirette, parziali o totali, lungo la superstrada E45, attualmente definita come SS3bis “Tiberina”.
Prima di addentrarci nella descrizione delle varie percorrenze, vogliamo fare alcune premesse.
Le corse “via E45” nascono nel corso degli anni ’90, a seguito dell’ultimazione del tratto appenninico, o forse meglio dire “di valico”, della superstrada Ravenna-Orte. Agli albori  affrontava la “4 corsie” una sola coppia di corse tra “Bagno” e Cesena, percorrenze poi aumentate nel corso degli anni al fine di ripartire in maniera ottimale i carichi a bordo dei vari autobus, nonché per ridurre i tempi di percorrenza, consentendo agli studenti di uscire di casa un po’ più tardi al mattino, di rincasare prima nel pomeriggio. 
Va inoltre aggiunto che il percorso principale della linea 138, il quale si snoda prevalentemente lungo la “storica” SS71 Umbro-Casentinese (poi divenuta SP138 all’interno della provincia di Forlì-Cesena), prevede già una porzione lungo la E45, più precisamente tra le uscite di Cesena Sud (zona Borgo Paglia / Istituto Agrario) e Borello, evitando il transito presso le località di S.Vittore e S.Carlo, servite dalla linea forese (agli albori suburbana) 93, Cesena PuntoBus – Borello Peep, solitamente in coincidenza con l’extraurbana di vallata presso la fermata “Borello Piazza”. Le citate località di S.Vittore e S.Carlo vengono però servite dalla 138 in assenza della 93, vale a dire dall’ultima corsa feriale con partenza dal PuntoBus di Cesena per Bagno di Romagna (ore 19:40 in inverno, 19:50 in estate) e da tutte le corse festive del periodo estivo. A queste percorrenze si aggiungono alcune scolastiche, vedasi quelle che ricoprono, oltrepassata Borello, la diramazione per Bora Alta e Bacciolino, oltre alla corsa discendente con partenza alle 7:05 da Bivio Montegelli. 
Analogamente a quanto accade per le corse principali, anche le percorrenze via E45 effettuano entrata e/o uscita presso lo svincolo di Cesena Sud. 
Le varie corse via E45 sono facilmente distinguibili per la presenza, sui display di destinazione, di apposite tabellazioni: ad esempio quelle che affrontano la superstrada pressoché per la totalità del loro tracciato arrecano l’insegna “Diretta E45”, mentre quelle che ne percorrono una parte espongono tabellazioni con in scorrevole la scritta “Prima Fermata …” ed in aggiunta il nome della prima località servita. 
Di seguito una piccola analisi delle corse “dirette” della 138, suddivise in base ai principali centri abitati presso i quali sono posti i capilinea delle medesime, vale a dire Bagno di Romagna, S.Piero in Bagno, Sarsina e Mercato Saraceno.

Bagno di Romagna.


Nelle giornate di scuola le corse che partono al mattino da Bagno di Romagna in direzione Cesena e che prevedono percorso “diretto” parziale o totale lungo la E45, sono due. 
La prima ha origine alle 6:35 e solca la provinciale fino a Sarsina (ore 7:10), entrando poi in E45 attraverso lo svincolo sopraelevato che caratterizza la principale uscita che serve la cittadina, famosa per aver dato i natali al commediografo romano Tito Maccio Plauto. L’arrivo presso il PuntoBus di Cesena è previsto per le 7:50. 
La seconda corsa parte invece dal capolinea bagnese di via Lungo Savio alle ore 6:50 ed effettua transito a S.Piero in Bagno cinque minuti più tardi; l’ingresso in superstrada avviene subito dopo tale località ed anche in questo caso l’arrivo a Cesena è previsto per le ore 7:50, dopo un’ora esatta di percorrenza. 
Da aggiungere inoltre che, da alcuni anni a questa parte, la prima corsa feriale mattutina da Bagno di Romagna, prevista per le ore 6:00, percorre “in surplus” un brevissimo tratto di E45 tra le uscite di Bivio Montegelli e Borello Sud, non effettuando transito presso la località di Gualdo, l’unica della valle del Savio collocata all’interno del territorio del comune di Roncofreddo. L’autobus titolare di tale percorrenza, negli scolastici, una volta giunto a Cesena prosegue come 125 per Forlì.
Per il ritorno la prima corsa “via superstrada” con capolinea finale presso Bagno di Romagna è alle ore 13:20. L’autobus titolare effettua la prima fermata presso Mercato Saraceno, non servendo però la fermata principale di piazza Mazzini; l’arrivo a “Bagno” è previsto per le ore 14:40.
La seconda corsa, con partenza dall’autostazione cesenate alle 13:35, prevede uscita dalla città non transitando da Barriera, nodo trasportistico solitamente servito dalla 138. Si tratta di una “direttissima” che effettua uscita presso S.Piero in Bagno, ultimando il suo viaggio a Bagno di Romagna dopo soli 55 minuti di viaggio. 
Nella sola giornata di sabato si aggiunge poi, per la punta delle 13:00, un terzo autobus diretto a “Bagno”: trattasi di una corsa con prima fermata a Mercato Saraceno avente partenza alle 13:25 ed arrivo alle 14:45.
Il bus titolare di questa percorrenza, dal lunedì al venerdì effettua il “direttissimo” delle 14:20 che prevede fermate solo tra S.Piero e Bagno di Romagna (arrivo 15:15); anche in questo caso non viene servita la zona della Barriera, presso Cesena.
Sempre alle 14:20 parte un secondo autobus per Bagno di Romagna che effettua uscita dalla E45 a Borello Sud, servendo come primo importante centro abitato quello di Gualdo di Roncofreddo. Questa corsa modifica il suo itinerario nella giornata del martedì quando la prima fermata viene spostata più a sud, presso Mercato Saraceno. Al sabato invece, essendo l’unico autobus della 138 che parte alle 14:20 da Cesena, il suo percorso diventa quello generalmente previsto da questa linea (E45 solo da Cesena Sud a Borello). 
Per la gestione della maggior parte delle corse con origine, o fine, presso Bagno di Romagna, un punto di forza sta nella presenza di un deposito di rimessaggio a S.Piero in Bagno; l’unica corsa inserita in un TM non uscente da tale residenza è l’ultima in ordine di descrizione (ore 14:20 da Cesena, attiva dal lunedì al sabato). Delle varie percorrenze descritte, solo quella di andata con partenza alle 6:50 viene effettuate in sub-affido da “F.lli Spighi”; le restanti sono svolte direttamente da Start. 
L’immagine proposta ritrae l’ultimo degli Irisbus SFR160 Arway, più precisamente la vettura 20771, titolare di una corsa diretta per Bagno di Romagna.

S.Piero in Bagno.


Nei giorni scolastici la prima corsa con origine a S.Piero in Bagno viene svolta da Start ed effettua partenza alle ore 6:45; il tracciato è particolare in quanto l’autobus affronta un tratto iniziale in E45 fino al raggiungimento dello svincolo di Quarto dove effettua uscita per servire tale località quindi Valbiano, Sarsina e Montepetra dove avviene il rientro in superstrada. L’arrivo a Cesena PuntoBus è previsto sempre per le 7:50.
Su S.Piero in Bagno gravitano poi una coppia di corse “dirette” abbinate alla linea 218 (in prosecuzione o in coincidenza) che consentono agli studenti residenti in località quali Riofreddo, Alfero o Acquapartita di raggiungere più facilmente Cesena. Si tratta di un servizio storicamente gestito dalla “F.lli Spighi”, azienda con sede proprio a S.Piero che lo esegue ancora oggi quale sub-affidataria di Start Romagna.
Al mattino, in andata, l’autobus parte da Riofreddo alle 6:24 come linea 218 poi, una volta “sceso” a S.Piero, alle ore 7:00 riparte come 138 su una corsa diretta totale che termina all’autostazione di Cesena alle ore 7:50. Lo stesso veicolo effettua poi una delle “corsette” della 146 dirette all’Istituto Macrelli, posto in zona stadio. 
Lo stesso autobus rientra nell’alta valle del Savio con una “diretta” che ha origine dal PuntoBus di Cesena alle ore 13:35 e che viaggia in accoppiata con quella per Bagno di Romagna fino a S.Piero in Bagno; nella sola giornata del martedì l’orario di partenza è posticipato alle ore 14:20. Per chi deve proseguire con la linea 218 per Riofreddo, nel primo caso si può contare su una coincidenza, presso S.Piero, con la corsa delle ore 14:25; al martedì invece è lo stesso autobus che parte da Cesena a proseguire, visto che in tale TM è inserita la corsa della 218 delle ore 15:10, la quale funge anche come coincidenza con la “diretta” Cesena-Bagno di Romagna delle ore 14:20, descritta precedentemente.
Anche in questo caso le corse via E45 da/per S.Piero sono espletate dagli autobus che effettuano sosta notturna presso il locale deposito.
Da aggiungere inoltre che la località di S.Piero in Bagno funge generalmente come punto di coincidenza per l’utenza proveniente da Verghereto e/o dalla Val Tiberina, collegata con l’alta valle del Savio dalla linea 209 (Pieve S.Stefano – Bagno di Romagna, svolta in sub. dalla ditta “Baschetti), con corse abbinate all’autolinea Pieve S.Stefano – S.Sepolcro – (Città di Castello) della toscana Etruria Mobilità. 
Lo scatto inserito a corredo, realizzato da Gian Marco Assirelli, ritrae l’Irisbus 399E.12.35 MyWay matr. 20753, intento ad uscire dal PuntoBus di Cesena, sulla corsa diretta a S.Piero con prosecuzione fino a Riofreddo.

Sarsina.


Dal territorio di competenza del comune di Sarsina, al mattino, hanno origine due corse scolastiche con percorso parziale via E45, svolte entrambe da autobus stazionanti in loco.
La prima ha capolinea d’origine posto presso la cittadina “plautina”, con orario di partenza fissato alle ore 6:30. L’autobus affronta il percorso tradizionale della 138 fino al punto di confine tra il territorio di Mercato Saraceno e quello di Cesena, entrando in superstrada allo svincolo di Borello Sud. Una volta giunti all’interno della città di Cesena, l’autobus, dopo aver servito, l’Istituto Agrario e la zona del Ponte Nuovo, raggiunge l’autostazione (ore 7:22) senza effettuare transito dalla zona della Barriera. 
La seconda corsa ha origine invece alle 6:35 presso la località di Quarto, posta circa a metà strada tra Sarsina e S.Piero. L’autobus segue la provinciale 138 fino a Bivio Montegelli (a Mercato Saraceno non effettua transito in piazza), località dopo la quale avviene l’ingresso in E45; l’arrivo a Cesena è fissato anche in questo caso alle ore 7:50. 
Sono invece tre gli autobus che garantiscono corse scolastiche di ritorno limitate a Sarsina, uno appartenente alla residenza di Bora di Mercato Saraceno, i restanti a quella sarsinate. Scendendo nel dettaglio, il primo è titolare di una percorrenza con origine alle 13:20 dall’autostazione di P.le Karl Marx, con tracciato che prevede transito sulla E45 fino all’uscita di Borello Sud (la prima fermata avviene lungo la SP138 in prossimità della rotonda che porta all’area produttiva di Bora), giungendo poi al capolinea finale alle ore 14:14. Questa corsa viene effettuata tutti i giorni ad eccezione del martedì quando la partenza viene posticipata di un’ora ed il tragitto affrontato è quello classico della 138, percorrendo quindi la E45 tra Cesena Sud e Borello; l’arrivo a Sarsina in questo caso è fissato per le 15:15.
Il rientro del primo autobus della residenza di Sarsina avviene in modi differenti in base alle varie giornate della settimana. Al lunedì, mercoledì e venerdì effettua una corsa “diretta” con partenza dal PuntoBus di Cesena alle ore 13:20, particolare per il fatto di percorrere la E45 fino allo svincolo di Montepetra, effettuando fermate nel tratto di provinciale compreso tra tale località e la “cittadina plautina”, dove il bus arriva dopo 40 minuti di viaggio. Al martedì ed al giovedì invece la partenza slitta alle 14:20, ma in questo caso la prima fermata avviene a Mercato Saraceno e l’arrivo a Sarsina è previsto per le ore 15:05. Infine, nella sola giornata del sabato, il medesimo autobus parte alle ore 12:20 ed arriva a Sarsina alle 13:05; anche in questo caso la prima fermata è a “Mercato”.
Per la cronaca, il secondo autobus della residenza di Sarsina termina tutti i giorni la sua giornata lavorativa con una corsa che parte alle 13:45 dal PuntoBus ed arriva alle 14:40, dopo aver effettuato il tracciato classico della linea (E45 fino a Borello).
Dell’immagine inserita è protagonista il 66° MyWay "ex ATR" in ordine numerico, vale a dire la vettura 20765, impegnata su una corsa per Sarsina con prima fermata presso Mercato Saraceno.

Mercato Saraceno.


Nelle giornate di scuola, al mattino, sono due le corse che effettuano la loro partenza all’interno del territorio del comune di Mercato Saraceno. La prima di esse è una feriale avente orario di partenza fissato alle ore 7:05 e capolinea d’origine collocato all’intero della principale piazza della cittadina, intitolata a Giuseppe Mazzini. Di qui la corsa segue la provinciale toccando i piccoli borghi di Taibo e Cella, quindi Bivio Montegelli, dove avviene l’ingresso in E45, percorsa come consuetudine fino all’uscita di Cesena Sud/Borgo Paglia; l’arrivo al PuntoBus Cesena è anche in questo caso previsto per le ore 7:50. Tale percorrenza, nei giorni di scuola, viene svolta da un autobus che attualmente sosta presso la residenza esterna di Bora, ma che fino a non molti anni fa trascorreva la notte proprio a Mercato. 
Da aggiungere inoltre che la corsa delle 7:05 attende l’arrivo dell’autobus della 144 proveniente da Ciola (partenza ore 6:40), vettura che nelle giornate in cui le scuole sono chiuse diventa titolare proprio della corsa della 138 da Mercato a Cesena (precedentemente descritta). Nei giorni di scuola invece, una volta giunto a Mercato  Saraceno, il bus della residenza di Ciola si trasferisce a vuoto a Montecastello, località da dove riparte alle 7:10 alla volta di Cesena; transita nuovamente da Mercato Saraceno alle ore 7:15, ma senza effettuare l’ingresso all’interno della piazza, rimanendo quindi sulla provinciale. Allo svincolo della cittadina avviene l’ingresso in superstrada poi, dopo essere uscito a Cesena Sud, aver servito l’Istituto Agrario ed aver percorso via Savio, il raggiungimento del PuntoBus avviene senza transito dalla Barriera quindi, una volta oltrepassato il Ponte Nuovo, avviene una svolta a sinistra, rimanendo sulla via Emilia e continuando su viale Europa fino al terminal di p.le Karl Marx. 
Lo stesso autobus diventa titolare dell’unica corsa scolastica di ritorno con capolinea posto a Mercato Saraceno; la partenza dall’autostazione cesenate è fissata per le ore 13:20, con percorso che prevede solitamente transito lungo la E45 tra Cesena Sud e Bivio Montegelli, ad eccezione del martedì quando invece la prima uscita avviene a Borello Sud, al fine di servire l’abitato di Gualdo il quale, complice il fatto che le percorrenze solitamente transitanti in loco in tale giornata slittano alle 14:20 a causa di un numero maggiore di studenti che escono in quella fascia oraria. Giunto a Mercato Saraceno, l’autobus fa rientro a Ciola con la corsa della 144 delle ore 14:05. Complice il tracciato impervio affrontato da quest’ultima linea, il veicolo assegnato a tale residenza è da sempre un extraurbano da 10 metri che risulta anche essere, nel periodo invernale, l’unico autobus di tale taglia che viaggia sulla 138, salvo ovviamente particolari eccezioni; tutti gli altri sono invece da 12 metri. 
L’immagine inserita ritrae proprio l’autobus di Ciola, vale a dire l’IvecoBus Crossway 10.8 matr. 34074, assegnato presso tale residenza esterna fin dal momento della sua entrata in servizio; è immortalato in servizio sulla corsa della 138 per Mercato Saraceno, con prima fermata a Bivio Montegelli. 

Francesco Gardini – 28/05/2018.

Nessun commento:

Posta un commento