domenica 6 gennaio 2019

Indice dei Contenuti (Annata 2019)

Trasporti Pubblici in Romagna – Indice dei Contenuti
(Anno 2019)

Attualità.

Un nuovo collegamento serale abbatte un muro tra Cervia e Cesenatico

Novità orari estivi 2019

Da Trieste alla Romagna, per la terza volta: 15 Citelis urbani per le linee di Forlì e Cesena 

Il “Navetto” di Milano Marittima: si allunga il percorso, si accorciano i bus.

Autobus & Filobus.


Linee.
Racconti di Viaggio

Storia


Treni

Il festivo per le vallate faentine




Tra le numerose linee extraurbane presenti all’interno del bacino trasportistico di Ravenna, quelle attive anche nei giorni festivi, per tutto l’arco dell’anno, si possono contare letteralmente sulla dita di una mano. Nel solo periodo estivo, invece, il numero aumenta grazie alla maggiore richiesta verso le località costiere.

Infatti, seppur non vadano dimenticati i collegamenti ferroviari e quelli di altri bacini che sfociano nel territorio ravennate, sono solamente cinque le linee del TPL extraurbano di Ravenna che risultano circolare nelle domeniche e nei festivi per dodici mesi l’anno.
Le due più note sono probabilmente quelle che garantiscono i collegamenti dalla città bizantina con Forlì e Cesena, ovvero rispettivamente le linee 156 e 149, composte entrambe da diverse corse al giorno. A queste si aggiungono anche i collegamenti per Villa Prati o Fusignano, in base alla stagione, della linea 151 (o “2/14”), tramite un’unica coppia di corse pomeridiana; oltre alla linea per Riolo Terme (195 o “3/RA”), con transito da Russi, Faenza e Castel Bolognese, composta tre coppie di corse prolungate allo stabilimento Enichem di Ravenna.
Infine, un ruolo importante lo detengono anche due relazioni presenti nell’area di Faenza, che uniscono la città manfreda con le località delle vallate del Senio e del Tramazzo / Marzeno. Rimane esclusa dal TPL festivo la valle del Lamone per la presenza del servizio ferroviario della popolare tratta Firenze-Faenza.
Per quanto riguarda la vallata del Senio, sono presenti due corse discendenti e due ascendenti, previste dal programma festivo della già citata linea 195, che coprono il percorso da Casola Valsenio a Faenza, transitando da Riolo Terme e Castel Bolognese. 
A queste, poi, si aggiungono quattro corse lungo la Val Tramazzo, due per senso di marcia, della linea 189 da Faenza per Modigliana e Tredozio; quest’ultime collocate di fatto all’interno del perimetro della provincia di Forlì-Cesena.

In entrambi i casi, i due giri per le due vallate vengono svolti uno al mattino ed uno al pomeriggio, ed hanno orari che permettono di essere espletati da un unico autobus, di proprietà della Cooperativa Trasporti di Riolo Terme, che gestisce il servizio.
Sia in inverno che in estate, la prima partenza festiva (escludendo il 195 Riolo - Ravenna delle 4.30) avviene alle 8 in punto da Casola Valsenio verso l’autostazione di Faenza. Da qui, la stessa vettura riparte alle 9.00 sulla linea 189 per Tredozio, quindi alle 10.00 scende verso Faenza, da dove infine viene effettuata la corsa 195 delle 11.00 che ritorna a Casola Valsenio. Lo stesso “schema” si ripete al pomeriggio, con la prima partenza da Casola alle 15.30, e le successive, dagli altri capolinea, che avvengono a distanza di un’ora l’una dall’altra.
Tale gestione delle corse permette, tra l’altro, di poter incontrare sulla 189 delle vetture della Coop Trasporti che normalmente, nei giorni feriali, non è possibile vedere, in quanto svolta unicamente dai bus che iniziano e/o terminano servizio presso le residenze esterne di Faenza e Tredozio, nonché Modigliana in inverno. Molto spesso, infatti, di domenica è facile che vengano utilizzati bus di dimensioni più ridotte, come uno dei tre Isuzu Novo Ultra, solitamente stanziati al deposito principale di Riolo Terme. Tuttavia, occasionalmente, non è difficile incontrare anche un bus da 12 metri, magari perché gli Isuzu sono impiegati in altri servizi, oppure perché è previsto il carico di una comitiva numerosa, così come che venga prelevato uno dei due bus normalmente presenti presso la residenza esterna di Casola Valsenio.

La foto, a testimonianza del servizio festivo lungo la vallata del Tramazzo / Marzeno, ritrae proprio un autobus dodecametrico, occasionalmente assegnato, probabilmente, per uno dei motivi sopra citati. Come particolarità aggiunta, si tratta dell’ultimo “12 metri” acquistato nuovo dalla Coop Trasporti di Riolo Terme ed immatricolato ad inizio 2018, vale a dire il Setra S415 LE Business, identificato dalla matricola 43, e che risulta essere un esemplare unico su tutto il territorio romagnolo.
Nella foto è ritratto mentre svolgeva la corsa pomeridiana festiva di 189 (o “23/FO” secondo la storica classificazione) da Faenza per Tredozio, mentre transitava nei pressi dell’abitato di Marzeno.


Gian Marco Assirelli - 6 gennaio 2019